Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

DAVIDE RIONDINO A SANTA FIORA VENERDÌ 03 FEBBRAIO

mercoledì 01.02.2017
.
Uno dei più eclettici artisti italiani, David Riondino, cantautore, attore, regista e scrittore, sarà in scena VENERDÌ 03 FEBBRAIO alle ore 21.00 al teatro di Santa Fiora con il suo spettacolo Triglie, principesse, tronisti e alpini (Cronache cantate dell’Italia più o meno contemporanea).
.
Lo spettacolo è un diario in musica, che fotografa questi primi anni del millennio nei suoi passaggi più evidenti, dal pianto della Fornero all'ascesa di Renzi, passando per Grillo e Bersani. Questi anni di crisi, insomma, sono raccontati a partire dalle canzoni e dalle storie che Riondino ha scritto in occasioni diverse, per radio, teatro, giornali più o meno satirici e televisione.
.
Sarà l’occasione di mettere in fila questi interventi sparsi, che sono a modo loro una cronaca ma soprattutto sono esercizi sulla canzone e sui molti modi di comporla.
.
Riondino si definisce, infatti, “solidamente cantautore, per quanto discograficamente indisciplinato”. Trattasi insomma di cantautore eclettico, che racconta i suoi tempi giocando con le forme della canzone: corta, lunga, sibilata, didattica, epico-narrativa, intra-psichica, animalista, centrifuga, centripeta, e ancor di più. Naturalmente sotto lo sguardo severo di un coro di alpini, invisibile ma vero, che esegue con Riondino due commoventi canzoni d’alta quota.
.
Riondino, toscano di Firenze, come cantautore tra il 1978 e il 1979 ha avuto l’occasione di aprire lo storico Tour di De André e della PFM. Molti i suoi pezzi noti, come Marcaibo di Lu Colombo, hit dell’estate 1981. Ha inoltre creato il personaggio – cantante João Mesquinho al “Maurizio Costano show”. Nel teatro ha lavorato assieme ad autori importanti quali Giuseppe Bertolucci, Paolo Rossi, Sabina Guzzanti e Dario Vergassola. Sul grande schermo è staro regista del film “Cuba Libre - Velocipedi ai tropici“ e ha lavorato con registi quali Marco Tullio Giordana, i fratelli Taviani, Gabriele Salvatores e Sabina Guzzanti. In radio ha condotto numerosi programmi come “Il Dottor Djembé” su RaiRadio3 e “Vasco de Gama” su RaiRadio2). In televisione lo si è visto, oltre al “Maurizio Costanzo Show”, a “Fuori orario”, “Raiot - Armi di distrazione di massa” e “Quelli che il calcio”. Come verseggiatore satirico lo si è ammirato in riviste quali “Tango”, “Il Male”, “Cuore”, “Comix” e “Boxer”. Tra i suoi libri più conosciuti ci sono “Rombi e Milonghe. João Mesquinho e altre canzoni” e “John Martin. Il trombettiere di Apricale. Da Garibaldi a Custer”.

Il biglietto d’ingresso (unico) costa 12 euro.